Overblog
Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
4 février 2020 2 04 /02 /février /2020 18:28
MENTON: LE CASINO BARRIERE

Depuis  l’ambitieux  programme  de  rénovations du Casino  Barrière  Menton en  2015  pour 3.260  Millions  €,  l’établissement  n’a cessé  de  se réinventer.  A la tête de  l’établissement depuis bientôt un an, son jeune Directeur Général Christophe Pi a embarqué avec lui ses équipes pour mener à bien de nombreux projets.

Au terme de l’année 2019, le Casino Barrière Menton affiche une belle santé, des chiffres encourageants  et  conforte  plus  que  jamais  son  positionnement  de  complexe  de  loisirs intégré sur la région.

 

Quelques chiffres à retenir de l'année 2019

 

●        254.000 entrées (+ 1% /2018)

●       74.000 clients uniques (+ 1.5% / 2018) dont 65% ont franchi les portes      du     Casino pour la première fois

●        Un chiffre d’affaires en progression de 4.6% sur l’activité Machines à        sous  et  de 19% sur l’activité Jeux Electroniques (Roulette Anglaise et Black-Jack                 électroniques) permettant, au travers du prélèvement         communal,  de  reverser  à  la  Ville  de  Menton  la somme de 1 634 353€.

●  3.500 jackpots payés pour un montant total de 6.221.063 € dont 63          jackpots  de plus de 10..000€ et 138 Jackpots de plus de 5.000€

●      300 jours d’animations et de spectacles affirmant le Casino comme le       1er       acteur culturel de la ville. Sur ces 3.600 m2, 50% de la superficie est consacrée   à  une  activité hors jeux.

MENTON: LE CASINO BARRIERE

 

50 réceptions privées organisées dans les salons du Casino

●  3h du matin   (en semaine) et 4h le week-end : c’est l’heure jusqu’à           laquelle    le Casino vous offre la possibilité de manger et boire un verre

●  Un des principaux employeurs de la commune avec 84 collaborateurs       et       1.500 extras en restauration et discothèque.

 

Focus sur le 31 décembre

 ●          2015 entrées au Casino (record de fréquentation depuis 5 ans)       auxquelles

s’ajoutent les 560 entrées du Brummell Club (Night-Club du  Casino)

●          4 réveillons, 125 bouteilles de champagne et 296 couverts servis.

 

MENTON: LE CASINO BARRIERE

Projets initiés en 2019

 

 

Le déploiement d’une offre de jeu mixte intégrant 195 Machines à Sous, les Jeux de Table et les jeux électroniques dans un espace unique de 900 m2, dont 200m2 en plein air avec une des plus grandes terrasse de jeu extérieure de la Côte d’Azur.

De récents aménagements permettent aux Tables de Jeux (Black-Jack, Roulette Anglaise et Ultimate   Poker)   d’être   encore   plus   au   cœur   de   l’animation   du   casino   et   davantage accessibles.

13 postes supplémentaires de Roulette électronique récemment installés complètent l’offre qui  totalise  désormais  39  postes  afin  de  répondre  à  une  demande  croissante  de  jeunes joueurs.

Près de 30 nouvelles machines à sous haute technologie - permettant aux joueurs de choisir

à tout moment de leurs parties le jeu qui leur ressemble - ont pris place en 2019 dans les 3 salles  du  Casino  afin  d’offrir  une  toute  nouvelle  expérience  de  jeu  aux  clients,  ce  qui représente 15 % de la totalité des machines.

La refonte de la restauration

Un effort particulier a été porté sur la qualité des mets de la carte du restaurant Colombale qui sont désormais travaillés avec des produits frais locaux et biologiques pour certains.  Un menu à 14.50€ est servi chaque midi en semaine (Plat du jour ou spécialité de pâtes + une pâtisserie  +  un  café)   et des  soirées  à  thème  y  sont  organisées  (prochaine  soirée  le  14 février à l’occasion de la Saint-Valentin).

Le Café des Sports séduit toujours autant les amoureux de rencontres sportives diffusées sur écran géant de 9m2.

Une offre de restauration légère vient compléter la carte du lieu et on peut ainsi manger une assiette de saumon fumé ou une salade César à toute heure de la journée ou de la soirée.

 

Un programme de fidélité qui évolue

La carte Carré VIP, qui permet aux joueurs de cumuler des points récompense pendant leurs sessions de jeu et de les convertir en cadeaux, est désormais valable dans les restaurants et bars du Casino.

L’animation du Casino comme lieu de vie incontournable de Menton et de la région.

•    Une programmation de 20 spectacles et one-man shows est venue           enrichir l’activité artistique du Casino cette année. La Comédie Entre ils       et elles (7 mars) et un Tribute 100% Sardou (14 mars) sont les prochains            spectacles à l’affiche.

 ●          Les Summer Party, proposées sur la terrasse du Casino chaque soir en       saison    sur la grande terrasse vue mer du Casino et animées par un DJ,             ont été un vrai succès. De l’heure apéritive à tard dans la nuit, des        milliers   de   touristes   et   mentonnais   s’y   sont donné rendez-vous cet été.    Ces soirées seront reconduites en 2020.

 

 

●  Les Lotos-Bingo séduisent une centaine de fidèles participants chaque      mardi      de l’année et permettent de remporter 500€ de cadeaux. Avec le Lotos-Disco     lancés  en 2019, c’est une version plus ludique du rendez-        vous  qui  est  proposé  en  soirée  tous  les bimestres. 2500€ de cadeaux              sont  mis  en  jeu  (le  prochain  est  programmé  le  14 février et un scooter   en  sera  la  dotation  majeure)  dans  une  ambiance  musicale qui rend hommage aux années 80.

Le Brummell Club, Night-Club du Casino, propose le cadre atypique d’un ancien cinéma, se différenciant des autres discothèques de la région    par    son    décor    palace revisité incroyable. Il est ouvert tous les vendredis et samedis quand beaucoup d’autres  lieu n’ouvrent qu’un seul jour par semaine et reste le seul lieu où l’on   peut danser sur Menton. Latin Addict, Provok Party, Wonder Kitch by Amnesia, Génération 90,  Anthology  2000, Mojito Tropical Party, Sound Of Silence, y ont élu       résidence en 2019.

Des  projets sont à l’étude pour 2020 pour faire évoluer le concept du   lieu         qui devrait voir le jour pour le 5ème  anniversaire du Club en Avril.

 

 

●           Les partenariats se sont multipliés en 2019, permettant à de          nombreuses associations et entités locales de profiter gracieusement     des   espaces   du   Casino   et   d’y organiser leurs propres événements.              Autant    d’occasions    pour    les    habitants    de Menton et des environs de     découvrir le Casino et de venir s’y divertir.

●          Bals dansants 2 dimanches par mois avec Côte d’Azur Animation

●          Cours de Salsa et soirées dansantes SBK (Salsa Bachata et

Kizomba) tous les vendredis avec John Capo Animation

●          Master Class de Zumba 2 fois par an

●          Lancement de soirées Speed Dating le 31 Janvier avec www.lespeeddating.com

●          Partenaire privilégié du Festival du Film Fantastique de Menton

qui aura lieu en Octobre au Casino en 2020 pour la 4ème  année consécutive avec Daily Fashion

●          1er Salon du Mariage en Février par Jessica Rogna

●          Partenaire officiel et historique de la Fête du Citron et du

Festival de       Musique Classique de Menton. Le dîner de gala de                            Clôture   de la Fête du Citron est fixé au 29 février

●          Sponsor officiel du Rapid Omnisports de Menton qui organise

au Casino les rencontres des membres du Club

●          Exposition de peintures et d’œuvres par différents artistes locaux

 

MENTON: LE CASINO BARRIERE

RESPONSABILITE SOCIETALE DE L’ENTREPRISE

 

Depuis  longtemps,   le  Groupe  Barrière  s’est  inscrit  dans  une  politique  de  développement durable et éco responsable. 

A titre d’exemple au niveau du Casino Barrière Menton   :

●  Collecte des bouchons au profit de l’association “Les Bouchons       d’Amour”  dont  les ventes permettent      d’acheter du matériel pour     personnes handicapées.

●   Les équipes du Casino se sont associées à la Ville de Menton pour le           nettoyage du port de Garavan,

 

 

●  Pendant la semaine européenne du développement durable, un    menu           éco- responsable est élaboré par le chef des cuisines avec des    produits             locaux         dont l’acheminement n’excède pas 20 kms.

●  Collecte de lunettes au sein du Casino au      profit de l’association              “Lunettes sans frontières”. Elles sont nettoyées et        triées, puis envoyées  à       des       cliniques       et dispensaires ophtalmologiques en Amérique du       Sud, Afrique et Europe de l’Est.

●  Mise à disposition gratuite de nos espaces pour les associations locales     désireuses d’organiser des événements caritatifs

●    Participation au dernier Téléthon avec la confection de gâteaux maison     qui  ont  été vendus par les équipes devant le casino, permettant la        collecte de 400€.

 

Contact

Laurence Botcazou – lbotcazou@lucienbarriere.com

04.92.41.51.27 / 06.78.42.97.94

Partager cet article

Repost0
29 janvier 2020 3 29 /01 /janvier /2020 19:40

Sanremo. Ghyblj e Cristina Montepilli inviati “speciali” per diversi media – FOTO

25-01-2020 10:06:48 am
 
 

 

 

(mi-lorenteggio.com) Sanremo, 25 gennaio 2020 – Ghyblj (Francesco Lombardi), L’Italia Turrita e La Bersagliera (Cristina Montepilli) inviati “speciali” per televisioni, radio FM, radio web tv oltre che settimanali di Gossip, magazine e quotidiani on line e cartacei.
Pubblicheranno i loro servizi su circa 16 media contemporaneamente durante le giornate della 70esima edizione del Festival di Sanremo!
Ghyblj e Cristina sono gli ultimi personaggi ideati da Gian Piero Menzione, noto per la produzione di Star del calibro di Sabrina Salerno, Serena Grandi e Carmen Russo.

 

Vittorio Aggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Partager cet article

Repost0
21 janvier 2020 2 21 /01 /janvier /2020 13:55
“70° FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA” CONFERENZA STAMPA

 14 Gennaio 2020 

“SANREMO 2020 – CONFERENZA STAMPA AL TEATRO DELL’OPERA DEL CASINO’ DI SANREMO – 14 GENNAIO 2020

AMADEUS IN CONFERENZA STAMPA  al Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo, dopo aver dato il benvenuto a tutti i presenti, ha dichiarato : “ Voglio fare un Festival imprevedibile, guardando con un occhio al passato, ma anche al presente e al futuro. Sanremo 70° deve essere il più  grande show  che accade, in cui c’è la nostra storia. Si svolgerà all’interno del Teatro Ariston e anche fuori dal teatro. La sacralità del Teatro Ariston va’ rispettata. La Rai si muove in quei giorni tra palco e città con eventi e trasmissioni in diretta. Sanremo appartiene a tutti”.

Al tavolo con Amadeus oggi c’erano le “madrine” – due per sera-che daranno un tocco personale raccontando Sanremo 2020, ecco i loro nomi: Emma D’Aquino, Laura Chimenti, Francesca Sofia Novello, Antonella Clerici, Diletta Leotta. Sul palco Amadeus sarà affiancato per tutte le serate dal cantante Tiziano Ferro.  Con il Direttore artistico vedremo anche l’amico Fiorello. Grandi ospiti : quali l’attrice Monica Bellucci, Giorgina Rodriguez, Pierfrancesco Savino, Emma Marrone, il rapper SalmoJonny Dorelli, Diego Abatantuono, Rocco Papaleo,  Sabrina Salerno tra le madrine, la cantautrice Dua Lipa. Ancora incerta la presenza sul palco di Zucchero, e nell’ultima serata come ospite Ultimo.

Ecco che SANREMO 2020 darà ampio spazio non solo alle donne italiane come Mara Venier,  Monica Bellucci, Sabrina Salerno, ma in particolare alla giornalista e scrittrice Rula Jebreal palestinese con  cittadinanza israeliana ed italiana,  e la conduttrice televisiva, cantante Alketa Vejsiu albanese.

Il pubblico è curioso di vedere cosa farà sul prestigioso palcoscenico del Teatro Ariston come ospite Rula Jebreal giornalista internazionalmente conosciuta, avremo modo di ascoltare e vedere un suo monologo sulla violenza contro le donne? Amadeus non ha ancora scoperto tutte le sue carte,  lui ama l’improvvisazione, riponendo fiducia nei suoi ospiti.

La lista di grandi personaggi della canzone e  dello spettacolo è lunga, è confermata la presenza di Roberto Benigni, di Massimo Ranieri, in forse Albano con  Romina che potrebbero cantare un brano inedito di  Cristiano Malgioglio, le sorprese non mancheranno in questo SANREMO 2020.

L’evento televisivo diventa nel 2020 un evento sociale, secondo le parole di Antonio Marano Presidente di Rai Pubblicità, ora si lavora sull’urbanizzazione delle varie location, Teatro Ariston, Palafiori, Piazza Borea d’Olmo, Forte Santa Tecla, Palco Piazza Colombo, sarà una grande promozione per la città di Sanremo.

di Mariagrazia Bugnella          

Partager cet article

Repost0
9 décembre 2019 1 09 /12 /décembre /2019 18:00
TEATRO ARISTON SANREMO: GRANDE SUCCESSO DEI PINK FLOYD LEGEND
TEATRO ARISTON SANREMO: GRANDE SUCCESSO DEI PINK FLOYD LEGEND

SANREMO – GRANDE SUCCESSO DEI PINK FLOYD LEGEND

 6 Dicembre 2019

 

PINK FLOYD LEGEND WITH CHORUS AND ORCHESTRA

Grande successo al teatro Ariston di Sanremo nella serata di giovedì 5 dicembre 2019 per la messa in scena di ATOM HEART MOTHER TOUR 2019, capolavoro del celeberrimo gruppo dei PINK FLOYD. Una grande orchestra ha accompagnato gli interpreti e un ensemble di 100 coristi diretti con maestria da Giovanni Cernicchiaro.

I Pink Floyd Legend hanno suonato nella prima parte della serata i celebri successi del passato dello storico gruppo inglese e nella seconda parte hanno proposto la suite in versione integrale di “ATOM HEART MOTHER” scritta nel 1970 dal compositore RON GEESIN. ATOM  è caratterizzata da musiche di genere classico e rock, ma ciò che colpisce all’ascolto è l’intensità e la potenza dell’insieme progressive rock.

Il pubblico è trascinato intensamente dai suoni delle chitarre elettriche e dei fiati e dalle voci dei cori sino all’ esasperazione delle passioni. I Pink Floyd Legend sono ormai famosi per la peculiarità delle loro perfette interpretazioni, frutto di studio profondo delle partiture originali.

Il loro show si presenta al pubblico come un viaggio  nel mondo della luna arricchito da videoproiezioni, giochi di luci, fari e laser. Se vogliamo definirle “ATOM HEART MOTHER” tour 2019 in breve “E’ uno splendido ritorno al passato!”

 

di Mariagrazia Bugnella

Foto Tabita Espinoza Plejo

 

 

Partager cet article

Repost0
3 décembre 2019 2 03 /12 /décembre /2019 19:53
CECILIA BARTOLI A LA DIRECTION DE L'OPERA  DE MONTE-CARLO EN 2023

Conférence de presse du 3 décembre 2019 
Communication de Cecilia Bartoli 
 
Votre Altesse, M. le Directeur - cher Jean-Louis -  Mesdames, Messieurs, 
 
Je vous remercie de votre chaleureux accueil à l’Opéra de Monte-Carlo. 
 
C’est un grand honneur d’avoir été invitée à succéder à Jean-Louis GRINDA et d’assumer, à partir du 1er janvier 2023, la direction de l’Opéra de Monte-Carlo. C’est un grand honneur et une grande responsabilité, et je tiens à remercier de tout cœur de leur confiance S.A.S. le Prince Souverain, S.A.R. la Princesse de Hanovre et le Conseil d’Administration de l’Opéra. 
 
Merci aussi à Jean-Louis GRINDA, de son amitié, d’avoir pensé à moi et de sa promesse de rester avec ses conseils à disposition à mes côtés, et à ceux de l’Opéra, comme conseiller. J’ai donné mon début à Monte-Carlo dans Le Barbier de Séville en 1989, tout au début de ma carrière, et me suis depuis lors sentie attachée à Monaco. La Salle Garnier est probablement l’une des salles d’opéra les plus belles au monde, ses dimensions et son acoustique sont parfaites –un vrai bijou.  L’Opéra de Monte-Carlo a une longue tradition. Grâce au soutien de la Principauté et de ses Princes, de ses partenaires comme la « Société des bains de mer », l’« Association des Amis de l’Opéra » et le sponsoring de Rolex, l’Opéra de Monte-Carlo a pu atteindre un niveau qui n’a rien à envier aux grands opéras européens.  
 
Depuis le 19e siècle, l’Opéra a recherché la collaboration des meilleurs interprètes du moment, parmi eux Nellie Melba, Toti dal Monte, Conchita Supervia, Enrico Caruso, Fédor Chaliapine, Beniamino Gigli et tant d’autres ! Avec l’Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo, fondé en 1856, et son chef Kazuki Yamada, l’Opéra est doté d’un orchestre de tout premier rang. Serge Diaghilev avec les Ballets Russes avait jeté les bases des fameux Ballets de Monte-Carlo et je me réjouis d’ores et déjà de parler des futures collaborations avec leur directeur, Jean-Christophe Maillot. Depuis 2012 je suis la directrice artistique du Festival de Pentecôte de Salzburg, où j’ai eu le privilège de programmer un festival et de monter de nombreuses productions d’Opéra. J’ai prêté une attention particulière au fil conducteur dramaturgique, poursuivi l’excellence sans relâche et établi des critères qualitatifs des plus élevés. J’y ai surtout eu l’honneur de pouvoir inviter et travailler avec les meilleurs artistes – à la fois des amis et des collègues – qui m’ont accompagnée tout au long de ma carrière, créant ainsi des complicités artistiques durables. 
 
En 2016, nous avons créé les Musiciens du Prince avec J.-L. GRINDA. En un rien de temps, cet orchestre a réalisé plus de 70 concerts,  enregistrements  et représentations d’opéra dans toute l’Europe. Le public et la critique internationale lui ont réservé un accueil unanime, le nommant comme l’un « des meilleurs ensembles instrumentaux d’époque ». Ainsi il a porté le nom de Monaco aux grands auditoires de la musique classique, du Musikverein de Vienne à la Philharmonie de Paris, en passant par Munich, Naples, Berlin ou encore le Festival de Salzbourg. Au cours des dernières années, j’ai également pu constater l’excellente ambiance de travail, le grand engagement personnel et le professionnalisme de l’équipe de l’Opéra de Monte-Carlo. 
 
Prendre la direction de l’Opéra de Monte-Carlo constitue une nouvelle étape dans cette carrière, mais est aussi la réalisation d’un rêve. Je serai la première femme à occuper ce poste ainsi que la première artiste lyrique après Guy GRINDA, le père de Jean-Louis GRINDA. Cela illustre parfaitement ma devise qui est de « se nourrir de la tradition et apporter de l’innovation ! ». Comme au premier jour, je déborde d’idées et c’est avec une joie immense, que je mettrai ma créativité et ma passion pour la musique au service de l’Opéra de Monte-Carlo ! 

Partager cet article

Repost0
3 décembre 2019 2 03 /12 /décembre /2019 15:20
ARISTON SANREMO: PINK FLOYD LEGEND "ATOM HEART MOTHER Tour" IL 5 DICEMBRE

PINK FLOYD LEGEND

Fabio Castaldi – Basso, Voce, Gong
Alessandro Errichetti – Chitarra, Voce
Simone Temporali – Tastiere, Voce

Emanuele Esposito – Batteria

Paolo Angioi – Chitarra acustica, elettrica e 12 corde, Basso, Voce

con
Maurizio Leoni – Sax

Daphne Nisi / Ilaria D’Amore / Giorgia Zaccagni – Cori

 

e con

Legend Orchestra

Ottonidautore / Federica Vecchio - violoncello
&
Legend Choir

Coro Filarmonico Musica Nova / Corale Polifonica Città di Anzio / Coro Arké
voci soliste: Francesca Romana Iorio, Elena D’Elia e Carla Carrì

 

diretti dal M° Giovanni Cernicchiaro

 

“Atom Heart Mother il concerto-evento che ha incassato il tutto esaurito in ogni sua data, dagli Arcimboldi di Milano allo Sferisterio di Macerata, dal Teatro Romano di Ostia Antica a quello di Verona, dall’Augusteo di Napoli al Colosseo di Torino​,​ alla Sala Santa Cecilia di Roma, farà tappa al Teatro Ariston di Sanremo, il 5 dicembre 2019.

 

Protagonisti i Pink Floyd Legend, oggi riconosciuti, da pubblico e critica come il gruppo italiano che rende il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, e che solo negli ultimi tre anni si è esibito davanti a 100000 spettatori.

 

Un successo ottenuto grazie alla realizzazione “unica e speciale” della celebre suite: dal 2012 i Pink Floyd Legend, infatti, sono i soli ad eseguire ATOM nella versione integrale accompagnati da Coro e Orchestra (oltre cento elementi tutti diretti da Giovanni Cernicchiaro) seguendo la partitura originale e autografata del compositore Ron Geesin con il quale i Legend hanno sottoscritto, a Londra, un sodalizio artistico.
Atom Heart Mother si snoda attraverso straordinarie combinazioni tra musica classica e rock, alternando momenti pervasi da eleganti melodie ad altri di pura potenza sinfonica: Atom è considerato il disco della maturità e un punto di svolta nel percorso artistico per i Pink Floyd che abbandonano la psichedelia in nome del progressive rock.

 

Nel corso del concerto non mancheranno poi i più grandi successi del gruppo britannico, da quelli degli esordi a​ ​quelli più recenti, che i Pink Floyd Legend suoneranno nella loro classica formazione.

 

 

PINK FLOYD LEGEND : Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono oggi riconosciuti come il gruppo italiano che rende, in ogni loro spettacolo, il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, grazie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni, grazie ai quali hanno realizzato quasi 100.000 spettatori.

Da Atom Heart Mother, la celebre suite per orchestra e coro, che dal 2012 a oggi, a ogni rappresentazione, ha realizzato il "tutto esaurito", al tour italiano di The Dark Side of The Moon, insieme alla straordinaria Durga Mc Broom (vocalist dei Pink Floyd dal 1987 e per la prima volta su un palco con una band italiana), nel 2014, aggiungono un importante tassello alla loro biografia grazie all'esecuzione integrale, in prima assoluta mondiale, dell'album The Final Cut  in occasione delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dello sbarco di Anzio, con la presenza dello stesso Roger Waters.

Il tour 2016 è stato caratterizzato da concerti-evento, in luoghi di assoluto prestigio, "The Dark Side Of The Moon" e "Atom Heart Mother" (con una nuova orchestra e un coro di 140 elementi, nel magnifico Sferisterio di Macerata - storica sede dell'Opera mondiale) e l'inedito "Live At Pompeii" che ha ripreso vita nel palcoscenico del Teatro Romano di Ostia antica in occasione della prima edizione della rassegna "Il Mito e il Sogno", registrando anche qui il tutto esaurito e una lunga standing ovation finale. Il 19 novembre, poi, Roma è diventata il palcoscenico della prima grande giornata/evento dedicata alla musica dei Pink Floyd quando i Legend hanno proposto uno show molto speciale, ripercorrendo l'intera carriera della formazione britannica, con ospiti di eccezione tra cui Carlo Massarini che ha fatto gli onori di casa, catapultando il pubblico indietro nel tempo attraverso racconti ed aneddoti.

Nella primavera del 2017, la celebrazione dei quarant'anni di ANIMALS, andata in scena a Roma all'Auditorium Conciliazione e a Milano al LINEARCIAK, ha confermato il successo della band con un ennesimo tutto esaurito. In queste due occasioni, ospite speciale della serata è stato il giornalista Andrea Scanzi, uno dei più grandi conoscitori e appassionati dei Pink Floyd, che ha raccontato la genesi del disco e gli aneddoti e le particolarità che l'hanno caratterizzato. Nel "Summertour 2017" i Legend hanno registrato, ancora una volta, un grande successo di pubblico con i "tutto esaurito" al Blubar Festival di Francavilla al Mare (Ch), al Teatro Romano di Ferento (Vt) all'Ostia Antica Festival di Roma e a Villa Adele ad Anzio, in cui hanno presentato per la prima volta il progetto speciale "Roger Waters Night", un grande omaggio al bassista e alla memoria di suo padre, l'ufficiale britannico Eric Fletcher Waters, che perse la vita proprio ad Anzio.

Il 25 novembre 2017 hanno realizzato a Roma, alla Conciliazione, un ennesimo sold out in occasione della seconda edizione del "Pink Floyd Legend Day", quando si sono esibiti insieme alle tre "special guests" il percussionista Gary Wallis e le vocalist Claudia Fontaine e Durga Mc Broom, che affiancarono i Pink Floyd nel tour di "The Division Bell".

Dal 26 febbraio 2018 sono in tour con la riproposizione della epica suite ATOM HEART MOTHER, incassando in ogni luogo, il tutto esaurito.
A giugno 2019 hanno debuttato in prima mondiale con lo spettacolo SHINE del coreografo/regista russo-belga Micha van Hoecke.  www.pinkfloydlegend.com

 

 

PINK FLOYD LEGEND "ATOM HEART MOTHER tour 2019" – 5 dicembre 2019 – ore 21

TEATRO ARISTON - Via Matteotti 107 - 18038 Sanremo
Tel. 0184 507070 - Fax 0184 579147 - info@aristonsanremo.com

Biglietti in prevendita su www.ticketone.it – www.bookingevents.it

 

Maggiori informazioni: MENTI ASSOCIATE - Tel. 06-97602968 dal lunedì al venerdì ore 10 - 18

UFFICIO STAMPA PFLFabiana Manuelli - 347 8263425 - pinkfloydlegend@fabianamanuelli.it

Partager cet article

Repost0
1 décembre 2019 7 01 /12 /décembre /2019 08:04
ARISTON SANREMO-DOPPIO APPUNTAMENTO CON LA MUSICA : PINK FLOID LEGEND & NEK

Doppio appuntamento con la musica sul palco del Teatro Ariston nella prossima settimana.

 

Giovedì 5 dicembre alle ore 21.15 Menti Associate presenta i Pink Floyd Legend in “Atom Heart Mother Tour”.

I Pink Floyd Legend, dopo un primo set in cui suoneranno nella loro classica formazione alcuni tra i più grandi successi del gruppo britannico, riproporranno l'esecuzione integrale della celebre suite accompagnati dal Legend Choir & Orchestra, un ensemble di oltre cento elementi tutti diretti dal Maestro Giovanni Cernicchiaro.

La realizzazione di Atom Heart Mother dal vivo è una produzione unica e speciale: dal 2012 i Pink Floyd Legend, infatti, sono i soli ad eseguire la lunga suite nella versione integrale accompagnati, come nell'originale, da Coro e Orchestra, registrando ogni volta il "sold out" in luoghi di assoluto prestigio come, l’Arcimboldi di Milano, lo Sferisferio di Macerata, il Teatro Romano di Ostia Antica, il Teatro Romano di Verona, l’Augusteo di Napoli, la Sala Santa Cecilia del Parco della Musica a Roma, il Colosseo di Torino…

 

Atom Heart Mother, le cui partiture orchestrali furono scritte dal giovane compositore sperimentale Ron Geesin, con il quale i Legend hanno recentemente stretto un sodalizio artistico durante un incontro a Londra, si snoda attraverso straordinarie combinazioni tra musica classica e rock, alternando momenti pervasi da eleganti melodie ad altri di pura potenza sinfonica: Atom è considerato il disco della maturità e un punto di svolta nel percorso artistico per i Pink Floyd che abbandonano la psichedelia in nome del progressive rock.

 

Prezzi di ingresso: platea € 43,00+revendita. – € 36,00+prevendita– € 31,00+prevendita -  galleria € 31,00+revendita. – € 25,00+prevendita– € 21,00+prevendita.

 

Domenica 8 dicembre alle ore 21.15 Nek farà tappa al Teatro Ariston con il Tour “Il mio gioco preferito” ,un’occasione per tutti i suoi fan italiani e europei per ascoltare dal vivo i brani del nuovo album “Il mio gioco preferito parte prima” e le hit che in oltre venticinque anni di carriera hanno conquistato il pubblico di tutto il mondo.

 

Prezzi di ingresso: platea € 55,00+revendita. – € 50,00+prevendita – € 45,00+prevendita -  galleria € 45,00+revendita. – € 35,00+prevendita– € 28,00+prevendita.

 

Biglietti ancora disponibili in tutti i settori per entrambi gli eventi.

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 dalle ore  10.00 alle ore 13.00 (escluso domenica) e dalle ore 16.30 alle ore 21.00 (tutti i giorni)

Partager cet article

Repost0
2 novembre 2019 6 02 /11 /novembre /2019 07:15
HERBIE HANCOCK ENTUSIASMA IL PUBBLICO DELL’ARISTON DI SANREMO

 

La leggenda vivente del jazz HERBIE HANCOCK è stata protagonista del Festival Internazionale UnoJazz&Blues giovedì 31 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo (e successivamente al Grimaldi Forum di Monte-Carlo). A sessant’anni dal suo debutto Herbie Hancock rimane dove è sempre stato all'avanguardia della cultura mondiale, della tecnologia, degli affari e della musica.

Oltre ad essere riconosciuto come leggendario pianista e compositore, Herbie Hancock è stato parte integrante di ogni movimento musicale popolare dagli anni '60. Come membro del Miles Davis Quintet che ha aperto la strada a un suono rivoluzionario nel jazz, ha anche sviluppato nuovi approcci per le proprie registrazioni, seguite dal suo lavoro negli anni '70 - con album da record come "Headhunters" - che combinano il jazz elettrico con funk e rock in uno stile innovativo che continua ad influenzare la musica contemporanea.Herbie Hancock si è esibito in quintetto con una formazione di altissimo livelloJustin Tyson (batteria), James Genus (basso), Lyonel Loueke (chitarra) e Elena Pinderhugues (flauto e voce).

Tra i brani in scaletta che il jazzista ha eseguito sul palco del Teatro Ariston di Sanremo: Canteloupe Island, Chameleon, Actual Proof  ma anche  Come Running To Me, Secret Sauce e altri scelti per l’occasione.

 

Il concerto di Herbie Hancock ha chiuso i festeggiamenti per i 10 anni del Festival Internazionale UnoJazz&Blues partiti ad aprile scorso con Stefano Bollani, Enrico Rava, Raphael Gualazzi, L’académie Rainier III Big Band Jazzissimo, ai quali si sono aggiunti a luglio Fabrizio Bosso & Mauro Ottolini, i For north e molti altri.

Il Festival UnoJazz&Blues è ormai un appuntamento fisso per gli appassionati del genere che arrivano a Sanremo da ogni parte d’Italia e d’Europa, per assistere alla rinomata rassegna che trasforma la città dei fiori nella capitale del jazz&blues con concerti itineranti, le marching band, jam-session improvvisate sparse per la città, nei locali ed eventi serali. 

 

Gli spettacoli sono stati presentati dal conduttore Rai e speaker radiofonico, Savino Zaba, la direzione artistica del Festival è firmata dal giornalista musicale Alberto Zeppieri. Il Festival UnoJazz&Bkues è possibile grazie alla società Unogas Energia e il contributo del Comune di Sanremo). 

 

Foto © Luigi Mattera

Partager cet article

Repost0
30 octobre 2019 3 30 /10 /octobre /2019 15:45
NICE - TRIO KRISHNA  DANSE : TANDAVA ET LASYA

La Ville de Nice et l’association Saptak-India présentent :

Dans le cadre des Nice Jazz Festival Sessions,

 

TRIO KRISHNA

DANSE : TANDAVA ET LASYA

Festival Indien

Samedi 9 novembre 2019 à 20h30 au Forum Nice Nord

10 Boulevard Comte de Falicon, 06100 Nice

 

Petit TRIO KRISHNA - ©DR (4).jpgVenez assister au concert du Trio Krishna qui clôturera cette journée consacrée à la musique et la danse indienne. Le Trio Krishna est composé de Sougata Roy, qui compte parmi les plus talentueux musiciens de sa génération, Krishna Bhatt, brillante voix créative de la nouvelle génération d’instrumentistes indiens dont le style musical novateur brille par sa virtuosite, son originalité et sa grande profondeur lyrique et Nihar Mehta qui accompagne régulièrement de son tabla de nombreux artistes. Attendez vous à une grande musicalité dans le jeu des maestros Krishna Bhatt et Sougata Roy avec quelques mélodies folkloriques traditionnelles du Rajasthan et du Bengale.

 

En première partie : SPECTACLE DE DANSE INDIENNE - TANDAVA ET LASYA

 

Petit FESTIVAL INDIEN - ©DR (2).jpgUne rencontre entre deux danseuses de deux styles de danse classique indienne : L’Odissi et le Bharatanatyam, sacrés en Inde. Cette fusion inédite explore les différences et les similitudes de ces deux styles où la belle énergie « Tandava » du Bharatanatyam se retrouve avec le lyrisme sensuel et gracieux « Lasya » de l’Odissi.

 

 

19H : CONFÉRENCE

Conférence de 30 minutes sur le thème : « Mon voyage en Inde » et exposition de photos - « Transparence » par Roger Bella, photographe Niçois.

 

14H30 : APRÈS-MIDI DANSE

Stage de Danse Bollywood et Danse traditionelle Indienne Bharayanatyam par Marilyne Garcia Bernard et Charline Rémy. A partir de 6 ans, participation gratuite, maximum 10 participants pour chaque stage.

Durée de chaque stage 1H - Réservation obligatoire : odissibollywood06@gmail.com - 06 05 20 67 48

Production Ville de Nice et association Saptak-India

Tarifs hors frais de loc. :

Normal 22€ / Réduit 14€

Renseignements : 04 97 00 10 70

http://www.nicejazzfestival.fr

 

Partager cet article

Repost0
27 octobre 2019 7 27 /10 /octobre /2019 06:02
TEATRO ARISTON SANREMO: HERBIE HANCOCK AL FESTIVAL INTERNAZIONALE UNOJAZZ&BLUES
TEATRO ARISTON SANREMO: HERBIE HANCOCK AL FESTIVAL INTERNAZIONALE UNOJAZZ&BLUES

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE UNOJAZZ&BLUES  

 

CHIUDE I FESTEGGIAMENTI PER I 10 ANNI DI MUSICA ED ENERGIA CON UN MITO DEL JAZZ

 

HERBIE HANCOCK

 

 

GIOVEDÌ 31 OTTOBRE 2019

 

Roma, 26 ottobre 2019 - Si avvicina l’appuntamento con la leggenda vivente del jazz HERBIE HANCOCK che sarà protagonista del Festival Internazionale UnoJazz&Blues giovedì 31 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo (ore 21.15).

 

A sessant’anni dal suo debutto Herbie Hancock rimane dove è sempre stato: all'avanguardia della cultura mondiale, della tecnologia, degli affari e della musica. Oltre ad essere riconosciuto come leggendario pianista e compositore, Herbie Hancock è stato parte integrante di ogni movimento musicale popolare dagli anni '60. 

 

Come membro del Miles Davis Quintet che ha aperto la strada a un suono rivoluzionario nel jazz, ha anche sviluppato nuovi approcci per le proprie registrazioni, seguite dal suo lavoro negli anni '70 - con album da record come "Headhunters" - che combinano il jazz elettrico con funk e rock in uno stile innovativo che continua ad influenzare la musica contemporanea.

 

Herbie Hancock si esibirà in quintetto con una formazione di altissimo livelloJustin Tyson (batteria), James Genus (basso), Lyonel Loueke (chitarra) e Elena Pinderhugues (flauto e voce).

 

Il concerto di Herbie Hancock chiuderà i festeggiamenti per i 10 anni del Festival Internazionale UnoJazz&Blues partiti ad aprile scorso con Stefano Bollani, Enrico Rava, Raphael Gualazzi, L’académie Rainier III Big Band Jazzissimo, ai quali si sono aggiunti a luglio Fabrizio Bosso & Mauro Ottolini, i For north e molti altri.

 

Il Festival UnoJazz&Blues è ormai un appuntamento fisso per gli appassionati del genere che arrivano a Sanremo da ogni parte d’Italia e d’Europa, per assistere alla rinomata rassegna che trasforma la città dei fiori nella capitale del jazz&blues con concerti itineranti, le marching band, jam-session improvvisate sparse per la città, nei locali ed eventi serali. 

 

Gli spettacoli sono stati presentati dal conduttore Rai e speaker radiofonico, Savino Zaba, la direzione artistica del Festival è firmata dal giornalista musicale Alberto Zeppieri. Il Festival UnoJazz&Bkues è possibile grazie alla società Unogas Energia e il contributo del Comune di Sanremo

I biglietti per assistere al concerto di HERBIE HANCOCK sono acquistabili presso:  la biglietteria dell’Ariston (http://bit.ly/Biglietti-Ariston) e il sito del Festival UnoJazz&Blues (https://www.unojazzandblues.it/). 

 

 

Partager cet article

Repost0
23 octobre 2019 3 23 /10 /octobre /2019 07:19
ARISTON SANREMO:A PINO DONAGGIO  “ PREMIO TENCO”  COME ARTISTA – OPERATORE CULTURALE

PINO DONAGGIO RICEVE IL “ PREMIO TENCO 2019” COME ARTISTA

 20 Ottobre 2019 

TENCO 2019 SANREMO -PINO DONAGGIO RICEVE  IL “ PREMIO TENCO”  

Sul prestigioso palco del Teatro Ariston di Sanremo in occasione della 43^Rassegna della Canzone d’Autore nella serata di venerdì 18 ottobre 2019 il mitico presentatore Antonio Silva annuncia, leggendo poi la motivazione, il nome di Pino Donaggio vincitore come ARTISTA del Premio Tenco, consegna la targa Marinella Venegoni giornalista della Stampa.

Al maestro Pino Donaggio rendono omaggio con delle inedite esecuzioni la cantante Levante (Come sinfonia),poi  Petra Magoni( Giovane giovane) e la brava Nina Zilli ( Io che non vivo senza te), accompagnate dagli GNU QUARTET. Eccellente  è stata l’interpretazione di Morgan al pianoforte del brano “ Una casa in cima al mondo”del 1966 ha emozionato fortemente la platea.

Ecco la motivazione del Premio: “ Trattando come sinfonia una canzone giovane giovane,ha portato musica nella canzone italiana, quasi a dire : io che non vivo senza te. Da una casa in cima al mondo ha dato la scalata al cielo muto, come se affermasse : il domani è nostro. Poi, cani di stoffa e ragazze col maglione hanno assistito alle sue affermazioni internazionali nelle vesti di autore di 240 colonne sonore. Partito da Sanremo, torna in questa città con un meritatissimo premio alla carriera che ha il sapore di una memoria storica in grado di abbracciare Brian De Palma e le palme di corso Imperatrice.”

di Mariagrazia Bugnella

Partager cet article

Repost0
23 octobre 2019 3 23 /10 /octobre /2019 07:09
ARISTON SANREMO: A GIANNA NANNINI IL PREMIO TENCO

LA ROCKER ITALIANA GIANNA NANNINI PREMIO TENCO 2019

 20 Ottobre 2019 

 

Sabato 19 ottobre 2019 Teatro Ariston Sanremo – 43^Rassegna della Canzone d’Autore

Gianna Nannini rocker italiana per eccellenza ha riservato un set sorprendente di chiusura della prestigiosa 43^ Rassegna organizzata dal Club Tenco, ricevendo il Premio Tenco 2019, assegnatole per la sua carriera e per aver apportato un importante contributo alla canzone d’autore nel mondo.

La straordinaria forza emotiva ,che questa artista trasmette attraverso la sua musica e le sue note melismatiche di notevole originalità ,contrassegnano la personalità della  interprete Gianna Nannini. In sala il pubblico in visibilio per le belle canzoni della Nannini ha reso omaggio con grandi applausi e standing ovation, l’atmosfera fantastica ha contagiato tutti giovani e meno giovani, a richiesta l’artista è ritornata in palcoscenico più volte e per un bis finale al pianoforte.

Oltre la mezzanotte è calato il sipario sul Tenco 2019 , è stato un grande mosaico costruito con cura da parte degli organizzatori, al di là di  ogni aspettativa abbiamo visto ed ascoltato interpreti inattesi per questa 43^ Rassegna della Canzone d’Autore a Sanremo, che ogni anno cresce per diventare una pietra miliare nel panorama musicale italiano e nel mondo.

Il cerchio si è chiuso quando Morgan  ha interpretato il brano “ Lontano Lontano” , rendendo il dovuto omaggio al mitico Luigi Tenco.

di Mariagrazia Bugnella

Partager cet article

Repost0
15 octobre 2019 2 15 /10 /octobre /2019 17:47
43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019)

Mancano appena due giorni alla 43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019) in programma il 17, 18 e 19 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo.

 

ANTEPRIMA - Domani, mercoledì 16 ottobre, ci sarà un’anteprima con la Masterclass su Fabrizio De André, la mattina al Teatro Ariston, alla quale parteciperanno Dori Ghezzi, Morgan, Michele Serra e Vittorio De Scalzi; gli incontri pomeridiani con Gipo Anfosso, Daniela Bonanni, Paolo Finzi e gli interventi musicali di Massimo Schiavon nella sede del Club; e poi Peppe Voltarelli & Alessandro D’Alessandro - Alessio Lega & Guido Baldoni: Le canzoni di Franco Fortini, alla Ex Chiesa di Santa Brigida.

Inoltre è attesa l’inaugurazione della Mostra di Marco Nereo Rotelli “Ma non c’era che il vento” con una performance luminosa live dell’artista sulla facciata esterna del Forte Santa Tecla (ore 21.00).

    

Nella tre giorni si alterneranno generi e stili musicali differenti sempre sotto il segno autentico della canzone d’autorecon i protagonisti intenti, come di consuetudine, nel portare, sul prestigioso palco del teatro sanremese che ha visto protagonisti negli anni i più autorevoli artisti nazionali e internazionali (da Jacques Brel a Leonard Cohen, da Tom Waits a Nick Cave, da Fabrizio De André a Paolo Conte, da Francesco Guccini a Giorgio Gaber), set unici e pensati esclusivamente per il Tenco 2019.

 

Quest’anno si avvicenderanno: i Premi Tenco 2019Gianna Nannini ed Eric Burdon, le Targhe Tenco Vinicio CaposselaDaniele Silvestri, Manuel Agnelli e Rancore,  quindi Achille Lauro, passando per un inedito omaggio tutto al femminile a un altro Premio Tenco 2019Pino Donaggio, da parte di Nina Zilli, Levante e Petra Magoni accompagnate dagli Gnu Quartet e poi Ron, Sergio Cammariere, gli Stadio e tantissimi altri per 28 artisti in cartellone e altri attesi negli incontri pomeridiani. 

 

Inoltre, così come per l’edizione 2018, la conduzione sarà affidata alla coppia formata dallo storico presentatore Antonio Silva e dall’eclettico musicista e cantautore Marco Castoldi, alias Morgan

 

Il titolo del Tenco 2019 è Dove vola colomba bianca e si propone come memoria storica della canzone italiana dal 1951 (prima edizione del Festival) fino ai giorni nostri.  Uno sguardo sul panorama della musica leggera nazionale dall’osservatorio della canzone d’autore. Sono state predilette, quindi, scelte artistiche che vanno in questa direzione.

  

«Così come nell’arte e nella letteratura anche nella canzone la colomba viene spesso percepita nella sua versione “viaggiante” che trasferisce costumi e abitudini - ha spiegato in una nota il Responsabile artistico del Club Tenco, Sergio Secondiano Sacchi -. Come Sebastián Iradier che, arrivando dal porto dell’Avana, con la sua Paloma portò l’habanera in Europa ispirando Albéniz, Ravel, Debussy e, soprattutto Georges Bizet, nella sua Carmen. O anche la più celebre colomba nazionale di Nilla Pizzi che fa da messaggero tra innamorati. Ed è per questa metafora costante di percorsi musicali, culturali e politici, che ci è parso giusto intitolarle il tema del Tenco 2019». 

«In un periodo dove a molti, e in tutti i campi, sembra così importante il ruolo della memoria la nostra Rassegna si propone di tracciare un itinerario della “Memoria storica” della canzone italiana che ha in Sanremo il suo naturale epicentro - ha proseguito Sacchi -. Il percorso di “Dove vola colomba bianca” non può che partire dal Festival intrecciandosi poi, in maniera inevitabile, con quello del Club Tenco. Perché non va dimenticato che le due manifestazioni hanno avuto un unico ideatore, Amilcare Rambaldi. Quindi, l’anamnesi innanzitutto: ecco perché ogni partecipante al Tenco 2019, cantante, musicista, relatore, illustratore, pittore, rappresenta una tessera del mosaico storico della canzone».

 

La Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco) di Sanremo è l’occasione in cui vengono consegnati sia i Premi Tenco che le Targhe Tenco e alla quale vengono invitati i nomi più interessanti della canzone d'autore nazionali ed internazionali. Nel corso degli anni la Rassegna ha acquisito sempre più prestigio per le proposte e contenuti culturali e per la qualità dei nomi presenti con esibizioni esclusive e jam session assolutamente inedite. 

Sono stati protagonisti, tra gli altri, alla Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco)Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Paolo Conte, Gino Paoli, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Ivan Graziani, Roberto Benigni, Renato Carosone, Pierangelo Bertoli, Pino Daniele, Jovanotti. E ancora: da Joni Mitchell a Tom Waits, da Antonio Carlos Jobim a Lluis Llach, da Patti Smith a Caetano Veloso, a Nick Cave hanno reso il palcoscenico della rassegna, nel corso di quarant’anni, una fra le più prestigiose ribalte internazionali.

Il Premio Tenco è un riconoscimento assegnato dal comitato direttivo del Club Tenco dal 1974, alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Due le tipologie, quella per cantautori e quella per "operatori culturali". 

Le Targhe Tenco sono, invece, votate dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti, esperti e critici musicali. 

 

Ecco il programma in dettaglio.

 

GIOVEDÌ 17 OTTOBRE. Ad aprire la prestigiosa Rassegna della canzone d’autore con la storica sigla ad omaggiare Luigi Tenco, sarà ACHILLE LAURO. Quindi, la serata sarà dedicata ai vincitori delle Targhe Tenco 2019:VINICIO CAPOSSELA (disco assoluto), DANIELE SILVESTRI, MANUEL AGNELLI e RANCORE (canzone singola), ENZO GRAGNANIELLO (album in dialetto), ALESSIO LEGA (interprete di canzoni), FULMINACCI (opera prima) e Piero Fabrizi ritirerà la Targa per gli ADORIZA (album collettivo a progetto). Ad arricchire la serata, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

VENERDÌ 18 OTTOBRE sarà la volta di SERGIO CAMMARIERE. Oltre ai 4 Premi Tenco (tre alla carriera e uno all’operatore culturale), quest’anno è stato ripristinato il Premio “I suoni della canzone” vinto da GAETANO CURRERIdegli STADIO che si esibirà, assieme allo storico gruppo musicale. Inedite anche le esibizioni di NINA ZILLI, LEVANTE e PETRA MAGONI che, accompagnate dagli GNU QUARTET, omaggeranno il maestro PINO DONAGGIO, vincitore del Premio Tenco 2019. Esibizione speciale anche per RON e per PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO. Performance anche per FRIDA BOLLANI MAGONI. A chiudere la serata, il Premio Tenco 2019ERIC BURDON, ex cantante dei The Animals e dei War che ha poi proseguito la sua importante carriera da solista, che sarà accompagnato dalla band CUSTODIE CAUTELARI.

 

SABATO 19 OTTOBRE sul palco salirà il Premio Tenco 2019GIANNA NANNINI, che ha in serbo un set a sorpresa esclusivo per la Rassegna. Nella stessa sera anche ROBERTO BRIVIO,  attore, cantante, cabarettista e chansonnier, membro dello storico gruppo I Gufi; poi MIMMO LOCASCIULLI, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO, DAVID RIONDINO la cantante e violoncellista SIMONA COLONNA e verrà consegnato il Premio Tenco 2019 Operatore culturale a FRANCO FABBRI. 

 

A firmare la regia del Premio Tenco 2019 sono Arturo Minozzi (già regista per Rai e Sky) e Giuseppe Marco Albano. Direttore della fotografia, Marco Lucarelli

 

L’offerta culturale e musicale parte, come sempre, sin dal pomeriggio nelle diverse location di Sanremo: presentazioni, mostre, incontri, concerti - inediti e appositamente realizzati dal Club Tenco - che andranno in scena tra la Pigna, nel cuore della città vecchia, e nella sede del Club Tenco, ex stazione ferroviaria. A partire da mercoledì 16 ottobre all’ Ex Chiesa di Santa Brigida (Pigna) si esibirà ALESSIO LEGA con le canzoni di Franco Fortini, il giorno a seguire protagonista sarà la canzone francese con GIANGILBERTO MONTIVenerdì 18 ottobre sarà la volta del Folkstudio con il Recital di ERNESTO BASSIGNANO e sabato 19 ottobre CLAUDIA CRABUZZA porterà in scena le canzoni di Violeta Parra. Introduzioni a ogni spettacolo di PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO.

 

AMICO FRAGILE MASTERCLASS SU FABRIZIO DE ANDRÉ - Dopo il successo del convegno CANTAUTORI A SCUOLA, si è proseguito con un ciclo di Masterclass sui cantautori che ha avuto inizio lo scorso anno con un focus su GIORGIO GABERQuest’anno protagonista sarà FABRIZIO DE ANDRÉ. Una mattinata, quella di domani, mercoledì 16 ottobre, assieme agli studenti delle scuole superiori di Sanremo, per approfondire il significato, il periodo storico, culturale e politico in cui De André ha vissuto e scritto le più straordinarie canzoni. Alla Masterclass prenderanno parte anche artisti e personaggi da sempre affascinati, studiosi o collaboratori del cantautore ligure nonché la compagna di vita DORI GHEZZI quindi, MICHELE SERRA, VITTORIO DE SCALZI e MORGAN. 

 

MOSTRE - Saranno 3 le mostre allestite nel corso della Rassegna della canzone d’autore. Il Forte di Santa Tecla (ex carcere) ospiterà la mostra Ma non c’era che il vento - di Marco Nereo Rotelli opere dedicate a Luigi Tenco e Gianni Siviero - e inoltre l’artista sarà protagonista di una performance live intitolata Ma abbiamo bisogno di libertàcon proiezioni notturne sulla facciata. Esposizione anche nella sala privata del Casinò di Sanremo con la mostra Tele blu. L’intervento di Rotelli ha una dedica speciale: «Pensando al mio amico Pepi Morgia». Nella sede del Club sarà allestita la mostra di Larry Camarda Larry - Tenco Mashup Comics in cui i grandi cantautori italiani sono accostati ai personaggi del fumetto nazionale nella cornice delle loro storiche copertine. Una mostra diffusa sarà, invece, quella realizzata da Sergio Staino con illustrazioni sparse nei negozi della città. 

 

LA COLLANA DEL CLUB TENCO - Prosegue la pubblicazione dei Libri del Club Tenco. Io credevo, Canzoni di Gianni Siviero, edito da Squilibri, è un omaggio di 37 cantanti a una delle colonne del Tenco degli inizi. Nel doppio cd-book, con un libretto di oltre 100 pagine, sono presenti tra gli altri cantautori storici come Roberto Vecchioni e Gualtiero Bertelli e artisti dell’area milanese (Priviero, Lega, Brivio, Patrucco, Ghielmetti, Monti, Sulutumana, Sanfilippo, Sestomarelli, Caldarini). Nonché Marco Nereo Rotelli che per l‘iniziativa ha prodotto ben 43 illustrazioni. 

 

ARCHIVIO MARIO DE LUIGI - Per merito della donazione da parte dei figli di Mario De Luigi, storico membro del Direttivo del Club Tenco e stimato giornalista musicale scomparso lo scorso anno, il suo gigantesco e ambito archivio di vinili e cd sarà a disposizione del Club. 

 

La Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2019) è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Nuovo IMAIE, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria, Coop Italia, Grandi Auto, Casinò di Sanremo, Confcommercio di Imperia, Unogas gas - luce - servizi e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. 

 

Sono aperte le prevendite. Con l’abolizione del diritto di prevendita i biglietti hanno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino. Per info www.clubtenco.itwww.premiotenco.itwww.aristonsanremo.com.

 

Partager cet article

Repost0
11 octobre 2019 5 11 /10 /octobre /2019 17:35
TRAVIATA - TEATRO GARIBALDI GIOVEDI 17 OTTOBRE 2019 ORE 18.00

Partager cet article

Repost0
5 octobre 2019 6 05 /10 /octobre /2019 12:12
Fabrizio Moro: Giovedì 19 dicembre alle ore 21.15 appuntamento al Teatro Ariston di Sanremo

Giovedì 19 dicembre alle ore 21.15 appuntamento al Teatro Ariston di Sanremo con Fabrizio Moro con il suo tour “Figli di nessuno”


Il tour sarà un’occasione unica per vedere dal vivo uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano, capace di emozionare il suo pubblico grazie alle sue parole sempre dirette e alla sincerità con cui ogni volta sale sul palco.


Sul palco insieme a Fabrizio Moro ci sarà la sua storica band: Claudio Junior Bielli (Pianoforte, Tastiere e Programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Davide Gobello (chitarra), Alessandro Inolti (batteria), Andrea Ra (basso e cori).


Biglietti in vendita da oggi alla cassa del teatro (0184 506060 tutti i giorni dalle 17 alle 29, sul sito www.aristonsanremo.com e su www.ticketone.it .

Prezzi di ingresso platea € 45,00+6,75 prevendita - € 40,00+6,00 prevendita - € 35,00+5,25 prevendita galleria € 35,00+5,25 prevendita - € 30,00+4,50 prevendita - € 25,00+3,75 prevendita.

Fabrizio Moro: Giovedì 19 dicembre alle ore 21.15 appuntamento al Teatro Ariston di Sanremo

FABRIZIO MORO

3 IMPERDIBILI APPUNTAMENTI NEI PALASPORT

 

18 e 19 ottobre al Palazzo Dello Sport di ROMA

26 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO

 

E A NOVEMBRE IN TUTTA ITALIA CON FIGLI DI NESSUNO Tour

 

Partirà il 18 e 19 ottobre dal Palazzo Dello Sport di ROMA il tour di FABRIZIO MORO, per poi proseguire con la data a MILANO del 26 ottobre al Mediolanum Forum e da novembre dei teatri di tutta Italia con “FIGLI DI NESSUNO Tour”.

 

Il tour sarà un’occasione unica per vedere dal vivo uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano, capace di emozionare il suo pubblico grazie alle sue parole sempre dirette e alla sincerità con cui ogni volta sale sul palco.

 

Queste le date ad ora confermate, prodotte e organizzate da Friends & Partners:

7 e 11 novembre Teatro Metropolitan di CATANIA

13 novembre Tuscany Hall di FIRENZE

16 novembre Teatro Dis_Play di BRESCIA

18 novembre Europauditorium di BOLOGNA

20 novembre Teatro Colosseo di TORINO

26 novembre Teatro Ponchielli di CREMONA

29 novembre Nuovo Teatro Carisport di CESENA

30 novembre Teatro La Fenice di SENIGALLIA (AN)

2 dicembre Teatro Massimo di PESCARA

4 dicembre Teatro Augusteo di NAPOLI

5 dicembre Teatro Team di BARI

6 dicembre Teatro Verdi di BRINDISI

8 dicembre Pala Milone di CROTONE

12 dicembre Teatro Openjobmetis di VARESE

14 dicembre Teatro Verdi di MONTECATINI (PT)

18 dicembre Pala Congressi di LUGANO
19 dicembre –
Teatro Ariston Sanremo (IM)

 

 

I biglietti sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Radio 105 è la radio ufficiale del tour.

 

Sul palco insieme a Fabrizio Moro ci sarà la sua storica band: Claudio Junior Bielli (Pianoforte, Tastiere e Programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Davide Gobello (chitarra), Alessandro Inolti (batteria), Andrea Ra (basso e cori).

 

È online il video di “Per me”, il nuovo singolo di Fabrizio Moro, estratto dall’album di inediti “Figli di nessuno”.

 

Il video, visibile sul canale YouTube ufficiale dell’artista al link https://www.youtube.com/watch?v=HPUCAm7elCY, celebra la carriera dell’artista dai primi live fino ai giorni nostri. Girato nel Dream Cinema - Fornaci Cinema Village di Frosinone, il video vede la regia e produzione di Trilathera e la sceneggiatura dello stesso Fabrizio Moro e Trilathera.

 

“Per me” ha il linguaggio diretto e senza filtri che contraddistingue il cantautore, che ancora una volta torna a far emozionare e riflettere, grazie alla capacità di parlare alle persone colpendo non solo il cuore, ma anche la mente.

 

L’album “Figli di nessuno(Sony Music Italy) è il decimo disco di inediti di Fabrizio Moro (disponibile in digitale, in versione vinile, cd e vinile con card autografata esclusiva Amazon - https://SMI.lnk.to/FigliDiNessuno), arrivato a due anni di distanza da “Pace”. Questa la tracklist di “FIGLI DI NESSUNO”: Figli di nessuno”, “Filo d’erba”, “Quasi”, “Ho bisogno di credere”, “Arresto cardiaco”, “Come te”, “Non mi sta bene niente”, “Me’ nnamoravo de te”, “Per me”, “#A”, “Quando ti stringo forte”.

 

 

Partager cet article

Repost0
5 octobre 2019 6 05 /10 /octobre /2019 12:00
 "Canzoni & Campioni" al Teatro Ariston di Sanremo Giovedì 28 novembre

Giovedì 28 novembre "Canzoni & Campioni" al Teatro Ariston di Sanremo

I campioni dello sport si sfideranno a colpi di canzoni in nome della solidarietà.

Un evento originale e unico nel suo genere avrà luogo a Sanremo il prossimo 28 novembre, alle ore 20.30. 

Una vera e propria gara, a colpi di canzoni, vedrà sfidarsi, sul prestigioso palco del Teatro Ariston, tanti campioni dello sport provenienti da svariate discipline. 

La sfida avrà come unica motivazione la solidarietà. La manifestazione, infatti, ha lo scopo di raccogliere fondi per il reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'Ospedale S. Anna di Torino, per Onlus Arcobaleno Ospedale di Bergamo e per ABEO Onlus Verona.

L'evento, etichettato subito Lions, ed ideato da Bruno Zanoni (ex ciclista professionista)  ha avuto una prima edizione nel 2018 ad Andora. 

Questa nuova edizione della manifestazione, patrocinata dal Comune di Sanremo, è organizzata dal Distretto Lions 108 la3, con il sostegno di "Monti Team", main sponsor dell'evento.

Ecco i nomi degli sportivi che si esibiranno: Evaristo Beccalossi, Claudio Chiappucci, Nicola Conci, Fabrizio Della Fiori, P. Ferrali, Kristian Ghedina, Isolde Kostner, Marco Melandri, Gianni Motta, Giorgio Nalesso, Daniele Oss, Paola Paggi, Sara Simeoni, Gianni Sommariva, Stefano Tacconi, Fabio Triboli, Dino Zandegù. 

I campioni saranno accompagnati dall'Orchestra Italiana Bagutti e giudicati da una giuria composta da: Vincenzo Nibali, Italo Zilioli, Christian Recalcati, Josè Altafini, Pier Augusto Stagi, Memo Remigi, Franco Bagutti, Marco Albarello e Franco Fasano, con la partecipazione del cabarettista D. Martina. Presenteranno la serata Eleonora Capelli e Luca Gregorio. Gli organizzatori ci tengono a sottolineare che tutti i partecipanti all'evento, dagli sportivi ai presentatori alla giuria agli organizzatori hanno aderito a titolo gratuito.

La serata sarà inoltre impreziosita da un dono: ogni spettatore riceverà un disco, prodotto appositamente per l'evento. Il disco raccoglie brani inediti del cantautore ligure Massimo Schiavon e del cantautore siciliano Ugo Mazzei. I brani narrano storie di sportivi cari a tutti noi, che hanno fatto la storia dello sport con il loro esempio di vita.

Walter e Carla Vacchino del Teatro Ariston di Sanremo: “la volontà dell’Ariston S.r.l. di ospitare questo nuovo evento “Campioni e Canzoni” vuole sottolineare come la musica, la voce e lo sport possano creare una “contaminazione” di diversi valori che creano una nuova emozione”.

Per info e prenotazioni:

Teatro Ariston via Matteotti 212 Sanremo tel. 0184 506060 www.artistonsanremo.com - www.ticketone.it

Partager cet article

Repost0
24 septembre 2019 2 24 /09 /septembre /2019 16:52
ARISTON SANREMO/  43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019)

43

° EDIZIONE

 

PREMIO TENCO 2019

 

GIOVEDì 17 OTTOBRE 

 

i vincitori delle Targhe Tenco

MANUEL AGNELLI - VINICIO CAPOSSELA - FULMINACCI - ENZO GRAGNANIELLO - ALESSIO LEGA -

RANCORE - DANIELE SILVESTRI  

 

E poi ACHILLE LAURO - PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

VENERDÌ 18 OTTOBRE

 

ERIC BURDON Premio Tenco 2019 - SERGIO CAMMARIERE  -

- FRIDA BOLLANI MAGONI - GNU QUARTET - RON - STADIO -

PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO -

NINA ZILLI - LEVANTE - PETRA MAGONI

(In un omaggio a Pino Donaggio Premio Tenco 2019)

 

SABATO 19 OTTOBRE 

 

ROBERTO BRIVIO - SIMONA COLONNA -

FRANCO FABBRI Premio Tenco 2019 - MIMMO LOCASCIULLI -

GIANNA NANNINI Premio Tenco 2019 - DAVID RIONDINO -

PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

PRESENTANO: ANTONIO SILVA e MORGAN

 

E MERCOLEDI’ 16 OTTOBRE

 

MASTERCLASS “A SCUOLA CON DE ANDRÉ” con

DORI GHEZZI, MICHELE SERRA, MORGAN, VITTORIO DE SCALZI e MAURO PAGANI

 

17 - 18 - 19 OTTOBRE - TEATRO ARISTON / SANREMO

 

Milano, 24 settembre 2019 – E’ stato annunciato oggi, nel corso di una conferenza stampa a Milano, il ricco cast della 43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019) in programma il 17, 18 e 19 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo.      

    

Nella tre giorni si alterneranno generi e stili musicali differenti sempre sotto il segno autentico della canzone d’autore con i protagonisti intenti, come di consuetudine, nel portare, sul prestigioso palco che ha visto protagonisti negli anni i più autorevoli artisti nazionali e internazionali (da Jacques Brel a Leonard Cohen, da Tom Waits a Nick Cave, da Fabrizio De André a Paolo Conte, da Francesco Guccini a Giorgio Gaber), set unici e pensati esclusivamente per il Tenco 2019.

 

Quest’anno si avvicenderanno: i Premi Tenco 2019Gianna Nannini e Eric Burdon, le Targhe Tenco Vinicio CaposselaDaniele Silvestri, Manuel Agnelli e Rancore,  quindi Achille Lauro, passando per un inedito omaggio tutto al femminile a un altro Premio Tenco 2019Pino Donaggio, da parte di Nina Zilli, Levante e Petra Magoni accompagnate dagli Gnu Quartet e poi Ron, Sergio Cammariere, gli Stadio e tantissimi altri per 27 artisti in cartellone e altri attesi negli incontri pomeridiani. 

 

Inoltre, così come per l’edizione 2018, la conduzione sarà affidata alla coppia formata dallo storico presentatore Antonio Silva e dall’eclettico musicista e cantautore Marco Castoldi, alias Morgan

 

Il titolo del Tenco 2019 è Dove vola colomba bianca e si propone come memoria storica della canzone italiana dal 1951 (prima edizione del Festival) fino ai giorni nostri.  Uno sguardo sul panorama della musica leggera nazionale dall’osservatorio della canzone d’autore. Sono state predilette, quindi, scelte artistiche che vanno in questa direzione.

  

«Così come nell’arte e nella letteratura anche nella canzone la colomba viene spesso percepita nella sua versione “viaggiante” che trasferisce costumi e abitudini - ha spiegato in una nota il Responsabile artistico del Club Tenco, Sergio Secondiano Sacchi -. Come Sebastián Iradier che, arrivando dal porto dell’Avana, con la sua Paloma portò l’habanera in Europa ispirando Albéniz, Ravel, Debussy e, soprattutto Georges Bizet, nella sua Carmen. O anche la più celebre colomba nazionale di Nilla Pizzi che fa da messaggero tra innamorati. Ed è per questa metafora costante di percorsi musicali, culturali e politici, che ci è parso giusto intitolarle il tema del Tenco 2019». 

«In un periodo dove a molti, e in tutti i campi, sembra così importante il ruolo della memoria la nostra Rassegna si propone di tracciare un itinerario della “Memoria storica” della canzone italiana che ha in Sanremo il suo naturale epicentro - ha proseguito Sacchi -. Il percorso di “Dove vola colomba bianca” non può che partire dal Festival intrecciandosi poi, in maniera inevitabile, con quello del Club Tenco. Perché non va dimenticato che le due manifestazioni hanno avuto un unico ideatore, Amilcare Rambaldi. Quindi, l’anamnesi innanzitutto: ecco perché ogni partecipante al Tenco 2019, cantante, musicista, relatore, illustratore, pittore, rappresenta una tessera del mosaico storico della canzone».

 

La Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco) di Sanremo è l’occasione in cui vengono consegnati sia i Premi Tenco che le Targhe Tenco e alla quale vengono invitati i nomi più interessanti della canzone d'autore nazionali ed internazionali. Nel corso degli anni la Rassegna ha acquisito sempre più prestigio per le proposte e contenuti culturali e per la qualità dei nomi presenti con esibizioni esclusive e jam session assolutamente inedite. 

Sono stati protagonisti, tra gli altri, alla Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco)Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Paolo Conte, Gino Paoli, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Ivan Graziani, Roberto Benigni, Renato Carosone, Pierangelo Bertoli, Pino Daniele, Jovanotti. E ancora: da Joni Mitchell a Tom Waits, da Antonio Carlos Jobim a Lluis Llach, da Patti Smith a Caetano Veloso, a Nick Cave hanno reso il palcoscenico della rassegna, nel corso di quarant’anni, una fra le più prestigiose ribalte internazionali.

Il Premio Tenco è un riconoscimento assegnato dal comitato direttivo del Club Tenco dal 1974, alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Due le tipologie, quella per cantautori e quella per "operatori culturali". 

Le Targhe Tenco sono, invece, votate dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti, esperti e critici musicali. 

 

Ecco il programma in dettaglio.

 

GIOVEDÌ 17 OTTOBRE. Ad aprire la prestigiosa Rassegna della canzone d’autore con la storica sigla ad omaggiare Luigi Tenco, sarà ACHILLE LAURO. Quindi, la serata sarà dedicata ai vincitori delle Targhe Tenco 2019VINICIO CAPOSSELA (disco assoluto), DANIELE SILVESTRI, MANUEL AGNELLI e RANCORE (canzone singola), ENZO GRAGNANIELLO (album in dialetto), ALESSIO LEGA (interprete di canzoni), FULMINACCI (opera prima) e un rappresentante di ADORIZA (album collettivo a progetto). Ad arricchire la serata, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

VENERDÌ 18 OTTOBRE sarà la volta di SERGIO CAMMARIERE. Oltre ai 4 Premi Tenco (tre alla carriera e uno all’operatore culturale), quest’anno è stato ripristinato il Premio “I suoni della canzone” vinto da GAETANO CURRERI degli STADIO che si esibirà, assieme allo storico gruppo musicale. Inedite anche le esibizioni di NINA ZILLI, LEVANTE e PETRA MAGONI che, accompagnate dagli GNU QUARTET, omaggeranno il maestro PINO DONAGGIO, vincitore del Premio Tenco 2019. Esibizione speciale anche per RON e per PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO. Performance anche per FRIDA BOLLANI MAGONI. A chiudere la serata, il Premio Tenco 2019ERIC BURDON, ex cantante dei The Animals e dei War che ha poi proseguito la sua importante carriera da solista.

 

SABATO 19 OTTOBRE sul palco salirà il Premio Tenco 2019GIANNA NANNINI, che ha in serbo un set a sorpresa esclusivo per la Rassegna. Nella stessa sera anche ROBERTO BRIVIO,  attore, cantante, cabarettista e chansonnier, membro dello storico gruppo I Gufi; poi MIMMO LOCASCIULLI, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO, DAVID RIONDINO la cantante e violoncellista SIMONA COLONNA e verrà consegnato il Premio Tenco 2019 Operatore culturale a FRANCO FABBRI. 

 

A firmare la regia del Premio Tenco 2019 sono Arturo Minozzi (già regista per Rai e Sky) e Giuseppe Marco Albano. Direttore della fotografia, Marco Lucarelli

 

L’offerta culturale e musicale parte, come sempre, sin dal pomeriggio nelle diverse location di Sanremo: presentazioni, mostre, incontri, concerti - inediti e appositamente realizzati dal Club Tenco - che andranno in scena tra la Pigna, nel cuore della città vecchia, e nella sede del Club Tenco, ex stazione ferroviaria. A partire da mercoledì 16 ottobre all’ Ex Chiesa di Santa Brigida (Pigna) si esibirà ALESSIO LEGA con le canzoni di Franco Fortini, il giorno a seguire protagonista sarà la canzone francese con GIANGILBERTO MONTIVenerdì 18 ottobre sarà la volta del Folkstudio con il Recital di ERNESTO BASSIGNANO e sabato 19 ottobre CLAUDIA CRABUZZA porterà in scena le canzoni di Violeta Parra. Introduzioni a ogni spettacolo di PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO.

 

MASTERCLASS / A SCUOLA CON DE ANDRÉ - Dopo il successo del convegno CANTAUTORI A SCUOLA, si è proseguito con un ciclo di Masterclass sui cantautori che ha avuto inizio lo scorso anno con un focus su GIORGIO GABERQuest’anno protagonista sarà FABRIZIO DE ANDRÉ. Una mattinata, quella di mercoledì 16 ottobre, assieme agli studenti delle scuole superiori di Sanremo, per approfondire il significato, il periodo storico, culturale e politico in cui De André ha vissuto e scritto le più straordinarie canzoni. Alla Masterclass prenderanno parte anche artisti e personaggi da sempre affascinati, studiosi o collaboratori del cantautore ligure nonché la compagna di vita DORI GHEZZI quindi, MICHELE SERRA,  MAURO PAGANI, VITTORIO DE SCALZI e MORGAN. 

 

MOSTRE - Saranno 3 le mostre allestite nel corso della Rassegna della canzone d’autore. Il Forte di Santa Tecla (ex carcere) ospiterà la mostra Io credevo – 44 tele per le canzoni di Gianni Siviero - di Marco Nereo Rotelli con proiezioni notturne sulla facciata realizzate dall’artista in una performance live. Un’appendice sarà visibile presso il Casinò di Sanremo. Nella sede del Club sarà allestita la mostra di Larry Camarda Larry - Tenco Mashup Comics in cui i grandi cantautori italiani sono accostati ai personaggi del fumetto nazionale nella cornice delle loro storiche copertine. Una mostra diffusa sarà, invece, quella realizzata da Sergio Staino con illustrazioni sparse nei negozi della città. 

 

LA COLLANA DEL CLUB TENCO - Prosegue la pubblicazione dei Libri del Club Tenco. Io credevo, Canzoni di Gianni Siviero, edito da Squilibri, è un omaggio di 37 cantanti a una delle colonne del Tenco degli inizi. Il doppio cd-book, con un libretto di oltre 100 pagine, sarà presentato a Milano giovedì 10 ottobre e saranno presenti molti interpreti intervenuti nel disco: cantautori storici come Roberto Vecchioni e Gualtiero Bertelli e artisti dell’area milanese (Priviero, Lega, Brivio, Patrucco, Ghielmetti, Monti, Sulutumana, Sanfilippo, Sestomarelli, Caldarini). Nonché Marco Nereo Rotelli che per l‘iniziativa ha prodotto ben 43 illustrazioni. 

 

La Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2019) è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Nuovo IMAIE, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria, Coop Italia, Grandi Auto, Casinò di Sanremo, Confcommercio di Imperia e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. 

 

Sono aperte le prevendite. Con l’abolizione del diritto di prevendita i biglietti hanno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino. Per info www.clubtenco.itwww.premiotenco.itwww.aristonsanremo.com.

 

 

Partager cet article

Repost0
6 septembre 2019 5 06 /09 /septembre /2019 17:12
CONSERVATOIRE DE MUSIQUE DE MENTON

RENTRÉE DU CONSERVATOIRE

 

Le Conservatoire municipal de musique, chant, danse et théâtre de Menton ouvrira ses portes le lundi 16 septembre 2019 pour le plus grand bonheur des artistes en herbe.

Inscriptions possibles jusqu’au 30 septembre.

 

Avec ses 33 professeurs, et près de 600 élèves, l’établissement a pour mission la sensibilisation et la formation des futurs musiciens, danseurs et comédiens amateurs et professionnels.

 

Les disciplines enseignées du lundi au samedi tout au long de l’année

 

-        le violon, alto, violoncelle, contrebasse, flûte traversière, clarinette, hautbois, basson, saxophone, trompette, trombone, tuba, flûte à bec, accordéon, piano, guitare, percussions, chant lyrique

 

-        la musique de chambre, les orchestres (orchestre symphonique, orchestre à cordes, orchestres d’harmonies, les pratiques collectives dans les classes), le jazz

 

-        la formation musicale

 

-        le chant choral

 

-        la danse classique

 

-        le théâtre (accessible à partir de 10 ans)

 

Suite au succès rencontré ces dernières années par l’ouverture de cours d’éveil pour les enfants à partir de 5 ans, ces derniers seront maintenus le mercredi et le samedi.

Les enfants âgés entre 6 et 7 ans pourront s’initier à un instrument ou poursuivre le chant choral.

 

Tout au long de l’année scolaire, le Conservatoire vous propose également des conférences, des auditions, des concerts, des galas de danse, de chant, de théâtre principalement à Menton.

 

Inscriptions / renseignements complémentaires  - Contact ou rencontre avec l’équipe administrative :

Du lundi au vendredi de 8h30 à 12h et de 13h30 à 19h

 

10 esplanade Georges Pompidou – Menton – Tél : 04 93 35 82 95
 

Partager cet article

Repost0
2 septembre 2019 1 02 /09 /septembre /2019 14:58
Ariston Sanremo - Giovedi 5 settembre: Davide Van De Sfroos con il nuovo tour “Vantour 2019”

 

 

Giovedì 5 settembre alle ore 21.30 ultimo appuntamento della stagione estiva del Teatro Ariston.

Sul palco Davide Van De Sfroos con il nuovo tour “Vantour 2019” dopo il successo del tour teatrale “Tour de Nocc”.

A differenza del tour teatrale, il live estivo si presenterà in una veste più coinvolgente per far ballare e cantare il pubblico. Lo spettacolo, infatti, sarà arricchito da nuovi strumenti e suoni, in particolare dal basso e dalla fisarmonica, che regaleranno ai brani più famosi del suo repertorio delle sfumature nuove. 

Affiancheranno sul palco Davide Van De Sfroos i musicisti Alessandro De Simoni (Fisarmonica), Simone Prina (basso), Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang)

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d'ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo. 

Prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. - € 30,00+3,00 prev. - € 27,00+3,00 prev. 

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.00.

 

Partager cet article

Repost0
28 août 2019 3 28 /08 /août /2019 08:36
Ariston Sanremo: Doppio appuntamento nel segno della grande musica.

La stagione estiva del Teatro Ariston si chiude con un doppio appuntamento nel segno della grande musica.

 

Venerdì 30 agosto alle ore 21.30 tornano I Nomadi con il tour inìziato nel 2018, per celebrare 55 anni di carriera.

Sono i primi anni 60 quando tra Modena e Reggio Emilia Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band.  L’esordio avviene nel 1963 e il nome scelto è Nomadi, denominazione scelta un po’ per caso ma forse anche per destino! Sono passati 55 anni ma loro sono ancora lì: 90 concerti all’anno in tutta la Penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni, creando così quello che si può definire il “popolo nomade”. 

E’ la band più longeva in Italia e prima di loro, al mondo, solo i Rolling Stones.  Nel 2018 i NOMADI hanno festeggiato i 55 anni di Musica.  

Nel 1966 inizia la collaborazione con un allora sconosciuto Francesco Guccini. Da questo sodalizio nascono canzoni che segneranno una tappa  fondamentale  nel  panorama  musicale  italiano:  Noi  non  ci  saremo    e  Dio  è  morto, diventeranno dei veri e propri stendardi per milioni di giovani. E nel 1972 Io Vagabondo, ancora oggi canzone simbolo della band e inno per diverse generazioni, scritta per loro da Alberto Salerno e Damiano Dattoli.

Da questo momento inizia la scalata: partecipazioni televisive (Cantagiro negli anni 60’, Disco per l’estate e Sanremo negli  anni  ‘70,  Sanremo  2006  vincitori  nella  categoria  Gruppi  e  secondi  nella  classifica  generale,  Sanremo  2010  in coppia  con  Irene  Fornaciari  arrivati  finalisti  e  sesti  nella  classifica  generale),  presenza  alle  manifestazioni  canore  e numerosi lavori discografici che porteranno la band ad avere un riconoscimento ufficiale da parte di critica e pubblico.

Dal 1993 al 2017 ha avuto luogo un evento, il “Nomadincontro – Tributo ad Augusto”, arrivato alla XXV Edizione, che vede come protagonista lo stesso gruppo, con l’intento di ricordare Augusto Daolio.  Il cuore del Nomadincontro è l’assegnazione del premio “Tributo ad Augusto”, assegnato ad artisti italiani che si sono distinti per valore umanitario.  Il riconoscimento è stato assegnato ai più grandi artisti italiani: Zucchero, Roberto Vecchioni, Biagio Antonacci, Franco Battiato, Daniele Silvestri, Pooh, Piero Pelù, Francesco Renga, Luca Carboni, Fiorella Mannoia, Enzo Jacchetti. Inoltre nel corso degli anni sono stati assegnati premi speciali: Don Gallo, Neri Marcorè, Luciano Ligabue, Umberto Veronesi, Don Antonio Mazzi, Marino Bartoletti.

Ad oggi il gruppo emiliano conta 52 lavori, fra dischi in studio, live e raccolte per un totale oltre 15.000.000 di copie vendute.  Accanto a ciò  vi  è  anche  l’impegno  umanitario    che  ha  visto  i  Nomadi    promotori  di  varie  iniziative  di solidarietà e numerosi viaggi benefici.

A ciò va aggiunto l’impegno sostenuto nella nostra terra: nel 2012 Beppe Carletti organizza il Concerto per l’Emilia a favore delle zone colpite dal terremo. L’evento ha visto la partecipazione di Artisti emiliani, trasmesso in diretta su Rai 1, ha raccolto 1.189.896 euro utilizzati per il ripristino (avvenuto nel settembre dello stesso anno, dopo soli 3 mesi dal sisma) di un’ala degli ospedali di Carpi ( MO) e di Mirandola ( MO). 

Sempre nello stesso anno i Nomadi partecipano anche al concerto ItaliaLovesEmilia, per ribadire la vicinanza al popolo emiliano colpito dalla calamità. A distanza di tre anni dall’ultimo disco di inediti, il 27 ottobre 2017 esce il nuovo attesissimo album di inediti dei NOMADI: “NOMADI DENTRO” che vanta la collaborazione di penne importanti come Francesco Guccini nel brano “Nomadi” e Alberto Salerno nel brano “Terra di nessuno.

I Nomadi: Beppe Carletti (tastiere), Cico Falzone (chitarre), Daniele Campani (batteria), Massimo Vecchi (basso e voce), Sergio Reggioli (violino, percussioni e voce) e da marzo 2017 è entrato a far parte del gruppo Yuri Cilloni (voce). 

È “NOMADI  55 –  PER  TUTTA  LA  VITA”  il  titolo  del  nuovo  progetto  discografico  dei  Nomadi,  uscito  venerdì  22 giugno 2018 con distribuzione Artist First. Un doppio album che celebra i 55 anni di carriera della band più longeva d’Italia, contenente tutte le più belle canzoni dei Nomadi reinterpretate da Yuri Cilloni.

 

Prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. - € 30,00+3,00 prev. - € 25,00+3,00 prev. Galleria € 28,00+2,00 prev. - € 25,00+2,00 prev. - € 20,00+2,00

 

Giovedì 5 settembre alle ore 21.30 appuntamento con Davide Van De Sfroos con il nuovo tour “Vantour 2019” dopo il successo del tour teatrale “Tour de Nocc.

 

A differenza del tour teatrale, il live estivo si presenterà in una veste più coinvolgente per far ballare e cantare il pubblico. Lo spettacolo, infatti, sarà arricchito da nuovi strumenti e suoni, in particolare dal basso e dalla fisarmonica, che regaleranno ai brani più famosi del suo repertorio delle sfumature nuove.

Affiancheranno sul palco Davide Van De Sfroos i musicisti Alessandro De Simoni (Fisarmonica), Simone Prina (basso), Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang).

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d'ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo.

Prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. - € 30,00+3,00 prev. - € 27,00+3,00 prev. Galleria € 27,00+2,00 prev. - € 25,00+2,00 prev. - € 20,00+2,00

 

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.00.

 

Partager cet article

Repost0

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche